Le azioni del Progetto

Azione A10
Organizzazione e realizzazione del primo incontro tematico ad Arezzo

Uno dei cardini del progetto è l'adesione ai principi e allo spirito del protocollo di A21L. Fondamentali, dunque, sono gli incontri con la popolazione locale interessata dall'intervento e con i vari stakeholder presenti sul territorio. In ottemperanza, inoltre, ai principi di conduzione di una VIS, è di estrema rilevanza coinvolgere nel processo decisionale e valutativo, le categorie più svantaggiate della popolazione interessata (anziani, donne, minoranze etniche, fasce economicamente deboli, categorie poco rappresentate a livello locale, residenti nelle immediate vicinanze degli impianti). Lo scopo di questa azione è avviare una discussione aperta e libera sui set di indicatori emersi dall'azione A.6, sulla loro utilità, sull'opportunità o meno di includerli nella valutazione. Dalle discussioni che si svilupperanno in questo incontro emergeranno suggerimenti e/o critiche all'impostazione del lavoro, alla scelta dei parametri da valutare, all'individuazione delle tipologie di valutazione. La conoscenza del territorio da parte della popolazione locale sarà di estrema utilità per la messa a punto delle successive fasi del progetto, così come i suggerimenti e le integrazioni che via via emergeranno. La sede verrà messa a disposizione dal Comune di Arezzo o, in alternativa, dalla ASL numero 8 di Arezzo.